sabato 25 luglio 2015

PRIMA e DOPO: nuova T-shirt lunga

È il momento dei saldi e possiamo trovare delle magliette a pochi euro da trasformare come ci piace.
Ecco un esempio: una maglietta fantasia taglia M e una canotta in tinta unita da uomo taglia XL, 
sono ora una nuova T-shirt lunga e comoda.

Guida / Tutorial passo passo
1. Con l'aiuto di una riga e del gesso per sarti, ho iniziato con il taglio della canotta, 
proprio sotto il giro manica. Utilizzerò solo la parte con l'orlo (sarà il sotto della mia nuova T-shirt).

2. Per il taglio della maglietta fantasia, da dove ricaverò scollo e maniche, ho bisogno di una maglia (della misura giusta) come riferimento per la lunghezza, la mia è quella viola che ho riciclato l'anno scorso. Si appoggia il pezzo della canotta con l'orlo, che abbiamo appena tagliato, sopra la maglia da tagliare e, confrontando la lunghezza con la maglia/modello, si segna la giusta misura e poi si taglia, ricordando di aggiungere un paio di centimetri che verranno persi durante la cucitura di unione. 

Ora abbiamo la parte con l'orlo (per me della canotta nera) e la parte con scollo e maniche (per me della maglia fantasia). Dalla foto si nota che il taglio della maglia fantasia è di qualche centimetro sotto il giro manica, ma potrebbe anche essere più basso o più alto, tutto dipende dalle vostre misure e dalla lunghezza desiderata. OK?  Ora dovremo unire la parte con l'orlo alla parte con lo scollo.


La mia canotta è molto larga e, visto che non mi piace più l'arricciatura (che però sta sempre bene), ho preferito ridurre un po' i  fianchi con due cuciture. Se, invece, le misure coincidono, possiamo saltare questo passo. Con la maglina, che è elastica, le misure non devono essere perfette e va bene anche uno scarto di un paio di centimetri (totale).


3. Lascio a rovescio la parte con l'orlo (per me rimpicciolita con le cuciture che ho fatto sulle linee tracciate prima) e a diritto la parte con scollo e maniche. Segno con gli spilli, il centro delle parti dove ho fatto il taglio, che adesso devo unire. Porto lo scollo nella posizione della foto: capovolto.


4. Inserisco la parte con lo scollo dentro alla parte con l'orlo, diritto contro diritto 
e davanti contro davanti (se dobbiamo farli coincidere). 


5. Con gli spilli, comincio a far combaciare e fissare i fianchi (di solito segnati dalle cuciture), poi il centro e poi via via tutto il perimetro delle due parti da unire. Con le mani allargo la maglina, per farla aderire bene e portarla in misura. A questo punto, posso fare una leggera imbastitura, altrimenti, sono pronta per cucire.


6. Scelgo un filo sintetico, un punto diritto di media lunghezza, l'ago per la maglina, regolo la tensione del filo (faccio prima qualche prova su un pezzo di scarto per valutare se alzare o abbassare il numero della ruota della tensione). Sfilo la parte della macchina che lascia libero il braccio e faccio una prima cucitura, sul rovescio del lavoro, tutto intorno al cilindro di maglina. Parto dalla cucitura di uno dei due fianchi. Cerco di tenere la maglina sempre tesa, tirando un po' con la mano destra e se salto qualche punto, niente paura, faccio una seconda cucitura ripassando sulla prima. Non occorre rifinire i margini perché la maglina non sfilaccia, io non lo faccio più.

La cucitura o le cuciture, resteranno invisibili sul rovescio e ne possiamo fare quante ne vogliamo.
Adesso è arrivato il momento di  stirare per appiattire i margini, cerchiamo di vedere dove la maglina tende a piegarsi naturalmente e fissiamo la piega (verso l'alto o verso il basso)
 prima a rovescio e dopo a diritto.


La nuova T-shirt sarebbe finita...però...c'è qualcosa che non mi convince del tutto.


Ripresi in mano i ritagli della maglia fantasia, mi è venuta voglia di inserire ancora una fascia. Questa possibilità è da ricordare quando non abbiamo maglina a sufficienza o quando vogliamo semplicemente allungare un capo.


Ho ripetuto i passi da 2 a 6 ( ho tagliato di nuovo la maglia), ho attaccato la striscia e ricucito.
Questa volta ho fatto due cuciture per unire la striscia prima alla parte sotto e dopo a quella sopra.
Riuscite a vedere le nuove cuciture e la differenza con la prima versione?
Cucire la maglina è davvero divertente 
e spero di essere stata abbastanza chiara da invogliarvi, nonostante il gran caldo di questi giorni! 
Io ho altre maglie da "ristrutturare", fatemi sapere se ci provate anche voi!
--- F - S ---


--- Condivido foto e testi solo per uso personale ---
--- For personal use only ---

sabato 18 luglio 2015

FILIng 3: Donatella - Vivy - Sara

Eccoci alla terza puntata dedicata alle vostre creazioni.
Mi piace sempre di più portare allo scoperto i vostri manufatti
e per me è molto bello vedere come avete preso spunto dalle mie proposte.
(Pubblico le fotografie in base all'ordine di arrivo delle vostre mail, io poi creo dei collage di presentazione).

sabato 11 luglio 2015

PRIMA e DOPO: tappeto rustico con le frange

Non so come la pensate voi, però, le frange a me piacciono tanto!

sabato 4 luglio 2015

COME si FA: unire le stoffe

È quello che facciamo normalmente, quando ci mettiamo a cucire,
unire dei pezzi di stoffa per creare qualcosa di nuovo.
Lo faccio da tanti anni, ma non smette mai di meravigliarmi per la sua magia: 
due tessuti, anche molto diversi tra loro, sembrano all'improvviso nati per stare insieme

venerdì 26 giugno 2015

Fiori di carta

Ci sono tanti modi per creare fiori di carta e io sono sempre colpita da quelli più semplici. 

venerdì 19 giugno 2015

FILIng 2: Cuci.nella - Francesca - Marta

Seconda puntata di "emozioni da FILO" 
con altre tre creative appassionate di cucito che condividono con noi i loro manufatti. 
(Pubblico le fotografie in base all'ordine di arrivo delle vostre mail, io poi creo dei collage di presentazione).

venerdì 12 giugno 2015

COME si FA: la chiusura a doppio cordoncino

 Con la chiusura a doppio cordoncino, anche un semplice sacchetto diventa un po' speciale.
Ecco come si fa:

venerdì 5 giugno 2015

FILIng: Maddimade - Nuccia - Katia

Con grande gioia e molta emozione inauguro oggi il primo articolo dedicato alle vostre creazioni.
Sono certa che sarà una nuova fonte di ispirazione e incoraggiamento per tutti noi!
(La pubblicazione avviene in base all'ordine di arrivo delle mail, 
io poi creo dei collage di presentazione anche per dare risalto a qualche particolare).

venerdì 29 maggio 2015

PRIMA canotta...DOPO sacchetto

Quando capita di avere una canotta carina da riciclare
un'idea veloce e sempre utile è quella di trasformarla in sacchetto

venerdì 22 maggio 2015

FILIng...emozioni da filo!

Siete riusciti a creare da soli una borsa, una pochette, un astuccio?
Avete cucito la vostra prima zip e non vi sembra vero? 
Sfoggiate orgogliosi il cestino porta oggetti fatto con le vostre mani?

Mi piacerebbe raccogliere le vostre creazioni,
magari proprio quelle che avete realizzato seguendo una mia guida o suggerimento
e renderle visibili, pubblicandole qui, sul mio blog.
Inviatemi via mail una o due fotografie 
con i vostri manufatti e li vedrete pubblicati in un post dal titolo
FILIng (emozioni da filo)
La condivisione è aperta a tutti (vi chiedo solo di non inviare link o pubblicità), fate così
1. Scegliete una o due fotografie dove si veda bene la vostra/vostre creazione/i.
2.  Firmate le foto con il vostro nome o pseudonimo
(se non potete farlo lo farò io per voi, ricordate di farmi sapere che nome/pseudonimo scrivere).
3. Se vi fa piacere, potete scrivere o raccontare qualche emozione provata a fine lavoro.
4. Inviate il tutto alla mia casella di posta, specificando che mi autorizzate alla pubblicazione delle foto e a qualche riga della vostra mail (potete anche specificare quale).

Spero che l'idea piaccia anche a voi e aspetto le vostre mail!

--- F - S ---


lunedì 11 maggio 2015

BELLE SCOPERTE: Bags and MORE

Sempre in tema di fantasia creativa abbinata al riciclo, una delle mie blogger preferite, 
oltre alle già citate Clod di - ARTEFATTI e Clara di - diario di una CREA MAMMA
è sicuramente Angela di - bags and MORE
anche conosciuto come - borsette fatte a mano e molto altro.

sabato 25 aprile 2015

Chiusura a coulisse di una borsa senza fodera

La zip rimane forse la più valida chiusura per una borsa, però... anche una bella 
coulisse a doppio cordoncino può funzionare bene e, di certo,
è alla portata delle mani meno esperte.
Si tratta di applicare alla borsa due strisce di tessuto (le mie di cotone a righe vivaci),
sulle quali avremo creato un orlo aperto ai lati per il passaggio di un cordoncino.

sabato 18 aprile 2015

PRiMA ombrello...DOPO borsa con chiusura a coulisse

Ancora una borsa creata da un ombrello. 
A dire la verità, da due ombrelli, anche se del secondo ho utilizzato solo un piccolo ritaglio. 

venerdì 10 aprile 2015

Mini ASTUCCIO con gli angoli esterni

Tempo fa avevo già pubblicato una borsa con gli angoli alla giapponese,
oggi, invece, mi ha incuriosito la confezione un piccolo astuccio.

venerdì 27 marzo 2015

CUCiTO DiVERTENTE: BiGLiETTiNi di Buona Pasqua

Cucire sulla carta (con la macchina) mi diverte sempre tantissimo 
e i bigliettini per gli auguri sono un'ottima scusa per mettersi all'opera.

venerdì 13 marzo 2015

zzzZIP decorate

Stavo cercando una zip rossa che non avevo, in compenso, ne ho trovate alcune bianche.
Si è accesa una lampadina... e in un attimo, mi sono ritrovata con le zip colorate!

sabato 7 marzo 2015

BELLE SCOPERTE: DIARIO di una CREAMAMMA

Da quando ho cominciato a vedere, sui miei blog preferiti
dei bellissimi "gioielli" realizzati con materiali di riciclo
ho scoperto un mondo allegro, divertente e di grande ispirazione.
Claudia di ARTEFATTI è stata la prima a farmi appassionare a queste creazioni, 
ma un'altra colpevole è sicuramente Claraautrice del blog:

domenica 1 marzo 2015

PRIMA due corti... DOPO in lungo

Non solo per le T-shirt, anche per le maglie invernali di lana 
è possibile la classica operazione taglia e cuci che trasforma due capi in uno.


venerdì 20 febbraio 2015

Cucito divertente: COPRiLiBRO da busta di plastica

Con la complicità della nostra "macchinetta" possiamo osare qualche punto 
anche su materiali particolari.

venerdì 13 febbraio 2015

LANTERNE di CARTA

Le classiche lanterne di carta, quelle che si fanno con tanti tagli regolari
su un foglio di carta piegato a metà, le conosciamo tutti e, tanto per intenderci,
possiamo rivederle in un bel tutorial sul blog: " Doodlecraft ".
In questi giorni, sto provando a rifarle anch'io, ma tentando qualche taglio un po' più "libero".