02 mar 2012

COME si FA: la cucitura inglese

Inauguro oggi una nuova  rubrica di "informazioni baseche mi capita di citare spesso nelle mie guide di cucito
Non ho la pretesa di insegnare il metodo giusto, desidero soltanto incoraggiare chi si trova a imparare da solo, come è successo a me.
Comincio con una cucitura che uso spesso per buon risultato estetico e resistenza: 
la cucitura inglese
La cucitura inglese o francese o doppia, 
è una cucitura che unisce due tessuti prima sul diritto del lavoro e poi sul rovescio. 
È più resistente di una cucitura normale e lascia un risultato esteticamente pulito anche a rovescio. 

Ecco come faccio io...
1. Metto i due tessuti da unire, rovescio contro rovescio 
(il rovescio di tutti e due i tessuti si tocca e rimane all'interno, il diritto è all'esterno). 
Cerco di far combaciare bene i due tessuti lungo il lato da cucire, a destra in foto. 
Se la stoffa è stropicciata o scivolosa, può essere utile stirarla in posizione. 
Quando le parti da unire sono molto lunghe, le fermo con gli spilli vicino ai margini.
2. Faccio la prima cucitura sul diritto del lavoro
col piedino a filo dei margini dei due tessuti. 
Inizio a cucire dall'angolo in alto alla mia destra e finisco all'angolo opposto.


3. Taglio (con calma e attenzione) 
per regolare e rimpicciolire il margine di cucitura
Tra i punti e il taglio, lascio circa mezzo centimetro.
Taglio anche i fili di inizio e fine cucitura.
4. Porto il lavoro a rovescio: 
il diritto, con la cucitura appena fatta, resterà all'interno e il rovescio all'esterno.
5. Stiro bene per appiattire il tessuto e prepararlo alla seconda cucitura.
Faccio una seconda cucitura sul rovescio del lavoro, 
tenendo il piedino a qualche millimetro dai margini. 
La prima cucitura deve restare tutta nascosta all'interno dei punti.
Il risultato a rovescio
ordinato, senza sfilacciature e molto utile in tutti i casi di progetti senza fodera.
Il  risultato a diritto: 
non si deve vedere nessun filo uscire fuori dalla cucitura.

Se vedete dei fili sul diritto del lavoro:
- vi siete dimenticati di tagliare la stoffa dopo la prima cucitura (passo 3);
- non avete tagliato a sufficienza il margine della stoffa (passo 3);
- avete cucito troppo vicino ai margini della seconda cucitura (passo 6).
Scucite e riprovate ancora, perché anche imparare a scucire ha il suo perché.




--- Condivido foto e testi solo per uso personale ---
--- For personal use only ---

27 commenti:

  1. Bel tutorial, grazie di aver condiviso.
    Volevo chiederti, c'è un metodo per cucire diritto con la macchina da cucire? Sono alle prime armi e questa cosa mi riesce prorpio difficile. C'è qualche accessorio che mi potrebbe aiutare?
    Ciao e buona serata
    Maria Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Maria Grazia,
      cucire diritto è una cosa che viene col tempo e la pratica, è normale non riuscirci all'inizio. Può aiutarti:
      1. controllare che piedino e ago siano montati correttamente;
      2. posizionare il piedino a filo con il margine della stoffa e cercare di tenerlo in posizione;
      3. cucire piano e con gli occhi ben fissi sul piedino;
      4. regolare su una misura corta del punto;
      5. seguire le linee guida incise sulla placca ago a destra del piedino;
      6. aiutarti con la mano sinistra, ma con delicatezza e senza tirare la stoffa;
      7. fare esercizio cucendo sopra le linee di una stoffa a righe.
      Esiste una guida in metallo (sembra un gancio e si inserisce in un buchino del supporto piedino) che di solito si usa per trapuntare, però non mi sento di consigliartela per imparare a cucire diritto. Cerca di avere pazienza e di esercitarti spesso e i risultati arriveranno quando meno te l'aspetti, come sempre! Fammi sapere!

      Elimina
  2. Ciao, complimenti per il blog!
    dunque qualche giorno fa mi sono imbattuta nella creazione di un papillon (da annodare) e non essendo esperta di cucito volevo chiederti se c'è un modo per lasciare tutte le cuciture all'interno, purtroppo rigirare la stoffa al diritto (dopo aver cucito sul rovescio) è molto difficile perchè l'estremità, che è più larga, non riesce a passare per il lato stretto. Il risultato è che in un certo punto la cucitura è esterna, non è il massimo della rifinitura!

    spero tu abbia una soluzione!

    Giusi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giusi,
      purtroppo non ho nessuna idea di come si possa cucire un papillon da annodare. Diciamo che me ne procurerei uno da osservare attentamente per vedere se fosse possibile scucirlo e ricavarne un cartamodello. Forse molto dipende dalla stoffa che penso dovrebbe essere molto fine in modo da permettere il passaggio della parte larga. E poi starei attenta a non fare troppo stretta la parte più sottile, tanto poi si stringe e non si vede. Fammi sapere! Ciao e buon lavoro!

      Elimina
  3. Ciao e grazie per i tuoi tutorial molto chiari anche per le meno esperte come me...!!!!

    ti volevo chiedere per quanto riguarda la doppia cucitura se il cucito del diritto deve combaciare con quello fatto successivamente sul rovescio, scusami ma non ho capito.
    Ti ringrazio e ti mando un grosso ciao!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per avermi scritto! Se non ho capito male la tua domanda, la risposta è NO. LA seconda cucitura, fatta a rovescio, deve anzi rimanere a qualche millimetro di distanza rispetto alla prima cucitura e ben nascosta all'interno. Spero di averti chiarito il passaggio 6, ma per qualsiasi dubbio sono qui! Un grosso ciao a te!

      Elimina
    2. Era proprio quello che volevo sapere hai capito perfettamente.....

      Ho provato su un pezzetto di stoffa e credo di aver capito anche se mi servira' ancora un po' di allenamento.

      Grazie mille e un ciao grande grande!!!!

      Elimina
  4. Grazie mille per questo post, se dovessi appilicare questo orlo per rifinire un pantalone come gestisco l'avanzo di stoffa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non interpreto male la tua richiesta, l'avanzo di stoffa l'avresti a rovescio del capo e quindi potresti semplicemente accorciarlo e poi rifinirlo con uno zig zag piuttosto fitto. Se si tratta di jeans basta tagliare via il pezzo di stoffa che avanza. Non so che tipo di tessuto stai usando e che tipo di pantalone stai cucendo e di più non posso dirti. Ciao e buon lavoro!

      Elimina
  5. stupendo!!!!! grazie sei un mito

    RispondiElimina
  6. ciao grazie al tuo tutorial ho fatto tante belle cosette con questa cucitura inglese. Ora devo fare due cuscini per divano e mi chiedevo se sapresti dirmi come faccio a calcolare quanto stoffa mi portano via le due cuciture? Lo decido a priori io? Ad esempio decido che farò le due cuciture da 1,5 cm e quindi sul calcolo totale devo agguingere 3cm? Spero di essermi spiegata. Grazie Greta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello Greta! Grazie a te di avermi fatto sapere che hai saputo sfruttare la cucitura inglese. Per i cuscini del divano, il calcolo della stoffa lo puoi sicuramente decidere tu a priori e fare i calcoli come mi hai scritto, va benissimo. (Ovviamente dovrai ricordarti di rispettare le misure durante le cuciture). Non esagerare con i margini, perchè i cuscini stanno bene se sono proprio in misura e non se "ballano " nella fodera e poi, di solito, l'imbottitura si adatta. Fammi sapere come sono venuti, mi raccomando! Buon lavoro!

      Elimina
  7. complimenti e grazie mille per i tuoi tutorial...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il commento!

      Elimina
  8. ho scoperto ora il tuo blog, visto che mi sto avvicinando al mondo del cucito, ti faccio i complimenti i tuoi tutorial sono chiari e semplici...
    vorrei approffittare della tua disponibilità per farti una domanda :
    io dovrei allungare i miei lenzuoli matrimoniali mi indichi un modo per unire i due pezzi di stoffa con una cucitura corretta... grazie mille
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentrovata Sandra, grazie per la visita e il commento.
      Per allungare i tuoi lenzuoli, direi che potresti usare la classica cucitura ribattuta. Trovi le istruzioni sempre in questa rubrica del COME SI FA. Buon lavoro e fammi sapere!

      Elimina
  9. Grazie della pazienza e per avermi fatto riscoprire la macchina da cucire!!!!1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono proprio contenta e spero che questa volta non la mollerai più! Bentornata fra noi! : ) Grazie a te Rita!

      Elimina
  10. Ciao, oggi è la prima volta che entro nel tuo blog, è successo per caso perchè stavo cercando finalmente di capire la cucitura alla francese e,per quanti tutorial fotografici io abbia guardato, ti assicuro che NON NE AVEVO CAPITO NULLA!!! Infine ho visto questo tuo tutorial e .... mi hai letteralmente acceso la lampadina!! E' fantastico, ho capito!! sei stata bravissima e completa nella spiegazione, meglio di così....credo che non ti lascierò più....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao a te!
      In realtà ho in programma di rifare le foto di questo tutorial da tempo (erano molto scure e non sono riuscita a sistemarle meglio di così), prima o poi lo farò! Grazie a te per avermi fatto sapere che le spiegazioni ti sono servite, per me è un riscontro importante! Se ti servisse un chiarimento in più, scrivimi pure, anche via mail. Spero che ritornerai spesso a farmi visita. Bentrovata!

      Elimina
  11. Grazie!!!! Io sono proprio alle prime armi ma già dal tuo "provateci" mi sono sentita ispirata! Grazie a te ho realizzato un bellissimo copri cuscino per la mia panchetta!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a te Monica che me l'hai fatto sapere! Sono proprio contenta e ti faccio i miei complimenti, chissà che bello!

      Elimina
  12. Grazie Pia, ti confermi la mia musa ispiratrice, le tue spiegazioni rendono tutto chiaro e fanno venir voglia di provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te MArta, il tuo commento mi riempie di gioia, perché hai citato due cose per me molto importanti: le spiegazioni chiare e poi, ancora più bello, che ti ho fatto venire la voglia di provare. Buon lavoro e tienimi ancora aggiornata sulle tue creazioni!

      Elimina
  13. Tutorial davvero semplice e spiegato perfettamente, anche per chi come me non è una professionista, stasera lo proverò subito per fare un sacchettino.
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono contenta e ti ringrazio per avermelo fatto sapere. Grazie Paola e buon lavoro!

      Elimina

Vuoi lasciare un commento e non sei registrata/o?
1. Scrivi il tuo commento.
2. Scegli ANONIMO dal menù a tendina.
3. Clicca su PUBBLICA.
FATTO! GRAZIE MILLE!
(Il tuo commento sarà visibile al più presto, dopo la mia lettura).